Organized by Veronafiere
Verona
14-16 Settembre 2016
EXHIBITION AND CONFERENCE

Bike To School: i bambini cambieranno il mondo

Soltanto il 16% dei bambini arriva da solo a scuola, il restante 84% è accompagnato in auto dai genitori o comunque da un adulto. Percentuali capovolte rispetto agli anni ’70, quando la stragrande maggioranza dei piccoli studenti andava a scuola da solo.

Eppure per i pediatri insegnare ai figli come raggiungere in autonomia la scuola, evitando i pericoli, è un grande aiuto per la crescita psicologica ed emotiva: “I bambini che vanno a scuola accompagnati in macchina, sostiene la letteratura medica, sono meno reattivi di quelli che vanno in bicicletta o a piedi. Giocano meno, sono spesso in sovrappeso, hanno minore sicurezza e autostima”.

minchia

Incentivare l’uso della bicicletta tra i bambini, in particolare a scuola, vuol dire favorire la loro indipendenza e autonomia, non solo negli spostamenti. L’Italia però è ancora tra i Paesi europei con la minore percentuale di tragitti in bici casa-scuola, e il motivo è soprattutto la paura dei genitori per i pericoli del traffico. Andare in compagnia portando gli altri utenti della strada ad andare più piano, è un modo per vincere questa paura.

Vista la rilevanza numerica che la componente di mobilità casa-scuola ha a livello urbano e visto l’aumento significativo che si è avuto negli ultimi decenni negli spostamenti in automobile per accompagnare i figli a scuola con conseguente forte impatto sull’ambiente e sulla qualità dell’aria a livello urbano, sulla fruibilità degli spazi pubblici congestionati, sulla salute fisica e mentale di bambini e adulti nonché sulla crescita autonoma delle nuove generazioni , è necessario per le amministrazioni investire risorse ed energie per proporre politiche integrate ed innovative per una mobilità sicura, sostenibile ed autonoma nei percorsi casa-scuola.

Consapevoli del fatto che l’intervenire nella modifica delle abitudini di spostamento casa-scuola deve tener conto della rilevanza e della complessità dell’argomento, si deve cercare di operare attraverso un approccio interdisciplinare che affronti in modo armonico questioni di sicurezza stradale, di sostenibilità ambientale, di salute e sviluppo dei bambini, coordinando il disegno dello spazio pubblico e i lavori pubblici, con azioni di educazione e di gestione della domanda di mobilità.

bimbi

Peraltro, occorre rilevare che l’utilizzo dell’auto per accompagnare i figli a scuola risulta “agevolato” da una congerie di norme, di varia provenienza, le quali, nel pur lodevole intento di garantire che il minore sia sempre vigilato da un adulto, rendono assai problematica la valorizzazione dell’autonomia dello scolaro e, in particolar modo, la possibilità che lo stesso raggiunga da solo la scuola.

A CosmoBike Mobility affronteremo il tema “Bike to School” Mercoledì 14 settembre alle ore 14:30 con interventi di:

 

  • Alessandro Meggiato, Dirigente Mobilità del Comune di Reggio Emilia;
  • Roberto di Bussolo, Responsabile Servizio Mobilità del Comune di Venezia;
  • Jacopo Michi, Ufficio Legale FIAB;
  • Simone Piacentini, Assessore mobilità del Comune di Lodi;
  •  Marlene Mellauner, Schulterblick – Die Wiener Radfahrschule / Schulterblick – The Viennese Cycling School



Return to the list